Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro ⭐ Assistenza Caldaie Beretta Milano. Specializzati in vendita, installazione, prima accensione e manutenzione caldaie.

Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro

L’installazione di una caldaia è un momento delicatissimo di questo elettrodomestico che rientra nel campo del riscaldamento e la Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro ha valore sia legale che funzionale.

In generale, la Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, avviene al termine di un’installazione per valutare quale sia il comportamento della caldaia che deve funzionare in modo da avere:

  • Combustione
  • Fumi combusti
  • Riscaldamento
  • Eliminazione dei fumi interni

Tuttavia il valore legale di queste caldaie riguardano espressamente l’attivazione della garanzia che viene poi rilasciata dalla casa costruttrice e che ha validità solo se c’è un tecnico che esegue il montaggio. Dopo che c’è stata l’installazione si ha un rilascio della dichiarazione di conformità che l’installatore ha potuto valutare e controllare in modo diretto.

Senza che ci sia un intervento o un lavoro che mira direttamente a conoscere le funzionalità della caldaia, il tecnico non potrà mai rilasciare questi documenti. Se poi il cliente decide di fare l’installazione in modo autonomo, senza il supporto di un tecnico, cosa che è assolutamente illegale, rischia di commettere sia un reato e soprattutto perde immediatamente la garanzia.

Non avendo una garanzia attiva, nei 24 mesi avvenire, qualsiasi tipologia di intervento si debba fare, perfino quella di un semplice controllo, avrà un costo che deve essere sostenuto e pagato direttamente da parte del cliente. Aggiungiamo perfino che ci sono delle situazioni in cui non sarà possibile fare revisioni, obbligatorie per legge, poiché non ci sono dei tecnici che si prendono la responsabilità di fare delle dichiarazioni di conformità su delle caldaie che non hanno avuto un’installazione a norma di legge.

Caldaie: a cosa serve la prima accensione?

Un bravo tecnico è a conoscenza che quando si installa la caldaia, la parte più importante, è la Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro da cui dipende la vita della struttura e della funzionalità dell’impianto di riscaldamento. Infatti è come il primo “respiro” della caldaia e come tale, se non ci sono delle ottime installazioni, si rischia di avere delle conseguenze permanenti all’interno della funzionalità di questa struttura.

Per esempio è noto che ci sono dei problemi durante la prima accensione. La caldaia è nuova, tutti i suoi componenti interni non hanno mai sostenuto il funzionamento attivo, cioè si devono scontrare direttamente con le temperature, fiamme, passaggio di energia elettrica oltre a sostenere le primissime reazioni chimiche.

Si parla quindi di elementi che sono lesionanti, ma che avvengono in un meccanismo che si considera “vergine”. I tecnici, essendo a conoscenza dei problemi che nascono in fase di installazione e di collaudo, sono molto attenti ai collegamenti e al passaggio elettrico, ma prima di eseguire la Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, effettuano dei controlli con dei dispositivi specifici.

Usando dei tester elettrici si quantifica quale sia la quantità di energia elettrica che attraversano i circuiti interni. Quando l’elettricità ha una tensione interna in “equilibrio”, allora non è detto che ci siano dei problemi in fase di accensione, come ad esempio corto circuito, shock elettrico oppure eventuali fastidi di fili che hanno un calo di tensione ed altri che hanno delle energie latenti che rimangono al suo interno.

Naturalmente per il rendimento termico e i danni o guasti che ricevono in post prima accensione, si deve per forza di cose avere la fiamma pilota interna perché è dal calore che viene sviluppato all’interno che si notano quali sono i problemi effettivi.

Per esempio è possibile che ci siano degli shock termici oppure eventuali danni da fusione di calore. In fondo nella camera di bruciatura ci sono tantissimi componenti che portano ad avere un mix di reazioni. La caldaia inoltre è isolata termicamente all’esterno, ma dentro le temperature possono essere da “acciaieria”, cioè altissime, tanto da valutare anche quale sia il punto di fusione delle caldaie e quindi riuscire a valutare le resistenze interne.

La prima accensione dunque è fondamentale, importantissima. Se vi domandate a cosa serve la prima accensione, essa è un passaggio che avviene in modo che si possano valutare questi danni, se ci sono, considerare la funzionalità e la forza di combustione, oltre a controllare eventuali punti di rottura o fusione che sono poi raggiunti nei giorni o mesi di piena accensione dell’impianto di riscaldamento.

Ovviamente è scontato dire che questo è un intervento che si deve fare solo con un professionista. Un tecnico installatore avrà la possibilità di valutare i pro e i contro che ci sono, ponendo giuste soluzioni, perché possiede sia le competenze adatte e i dispositivi che sono in grado di dare dei chiarimenti in merito.

Prima accensione caldaie, quali sono i problemi che ne nascono?

Non vogliamo spaventare nessuno, nonostante abbiamo accennato a quali sono i guasti che si sviluppano in una Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, ma sottolineiamo che essi sono guasti che si possono presentare, ma che non avvengono sempre. In base alle percentuali riscontrate, circa il 33% delle installazioni sviluppa dei danni in prima accensione, ma è vero che alcuni di essi derivano anche da problemi di trasporto, dove magari la caldaia è stata sballottata di qua e di là in modo da avere dei distacchi dei circuiti oppure a causa di sostituzioni dove gli impianti delle canne fumarie non sono state pulite prima della nuova installazione.

I prodotti della Beretta sono tra i migliori sul mercato è per mantenere alta la qualità di questi impianti, ci sono dei controlli che limitano eventuali problemi da post accensione.

Tuttavia, tanto per fare un breve elenco facile da consultare, vediamo quali sono i guasti comuni, come:

  • Trasformatori che vanno in fusione
  • Cablaggio in cortocircuito
  • Circuiti interni che funzionano a fasi alterne
  • Bruciatura o fusione di alcuni componenti interni
  • Danni ustioni
  • Fili bruciati

Danni che dipendono sia dal fattore elettrico che dal fattore termico. Dunque sono usure che tendono a dare problemi piuttosto gravi per quanto riguarda il cablaggio della caldaia che è poi l’elemento che consente l’accensione e la diffusione del calore.

Diciamo che tali problemi sono quelli che compromettono gravemente il lavoro della caldaia e che se si sviluppano immediatamente rischiano di portare dei comportamenti anomali negli anni avvenire. Il tecnico deve dunque capire immediatamente se ci sono dei malfunzionamenti e proporre delle riparazioni che sono totalmente gratuite poiché rientrano all’interno dell’installazione.

  • Assistenza Caldaia Beretta San Zenone al Lambro
  • Assistenza Caldaia Beretta Costo San Zenone al Lambro
  • Assistenza Caldaia Beretta Costi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Caldaia Beretta A chi rivolgersi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Caldaia Beretta Tecnico San Zenone al Lambro
  • Assistenza Caldaia Beretta Preventivo San Zenone al Lambro
  • Assistenza Caldaia Beretta Preventivi San Zenone al Lambro
  • Manutenzione Caldaia Beretta San Zenone al Lambro
  • Manutenzione Caldaia Beretta Costo San Zenone al Lambro
  • Manutenzione Caldaia Beretta Costi San Zenone al Lambro
  • Manutenzione Caldaia Beretta A chi rivolgersi San Zenone al Lambro
  • Manutenzione Caldaia Beretta Tecnico San Zenone al Lambro
  • Manutenzione Caldaia Beretta Preventivo San Zenone al Lambro
  • Manutenzione Caldaia Beretta Preventivi San Zenone al Lambro
  • Riparazione Caldaia Beretta San Zenone al Lambro
  • Riparazione Caldaia Beretta Costo San Zenone al Lambro
  • Riparazione Caldaia Beretta Costi San Zenone al Lambro
  • Riparazione Caldaia Beretta A chi rivolgersi San Zenone al Lambro
  • Riparazione Caldaia Beretta Tecnico San Zenone al Lambro
  • Riparazione Caldaia Beretta Preventivo San Zenone al Lambro
  • Riparazione Caldaia Beretta Preventivi San Zenone al Lambro
  • Pronto Intervento Caldaia Beretta San Zenone al Lambro
  • Pronto Intervento Caldaia Beretta Costo San Zenone al Lambro
  • Pronto Intervento Caldaia Beretta Costi San Zenone al Lambro
  • Pronto Intervento Caldaia Beretta A chi rivolgersi San Zenone al Lambro
  • Pronto Intervento Caldaia Beretta Tecnico San Zenone al Lambro
  • Pronto Intervento Caldaia Beretta Preventivo San Zenone al Lambro
  • Pronto Intervento Caldaia Beretta Preventivi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Libretto Impianto Beretta San Zenone al Lambro
  • Assistenza Libretto Impianto Beretta Costo San Zenone al Lambro
  • Assistenza Libretto Impianto Beretta Costi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Libretto Impianto Beretta A chi rivolgersi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Libretto Impianto Beretta Tecnico San Zenone al Lambro
  • Assistenza Libretto Impianto Beretta Preventivo San Zenone al Lambro
  • Assistenza Libretto Impianto Beretta Preventivi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Bollino Blu Beretta San Zenone al Lambro
  • Assistenza Bollino Blu Beretta Costo San Zenone al Lambro
  • Assistenza Bollino Blu Beretta Costi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Bollino Blu Beretta A chi rivolgersi San Zenone al Lambro
  • Assistenza Bollino Blu Beretta Tecnico San Zenone al Lambro
  • Assistenza Bollino Blu Beretta Preventivo San Zenone al Lambro
  • Assistenza Bollino Blu Beretta Preventivi San Zenone al Lambro
Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro

Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro con controllo della combustione

La fiamma brucia combustibile, tramite questa reazione naturale si sprigiona calore che viene poi recuperato dai condensatori e trasformatori interni. Essi rilasciano poi il calore all’interno dell’acqua per spingere i termosifoni a bruciare. Il risultato è quello di avere un buon impianto di riscaldamento interno che va ad interessare direttamente i termosifoni.

Solo che qualsiasi forma di combustione, sviluppa dei fumi combusti, che sono la semplice conseguenza della reazione di “bruciatura”. La situazione è logica: quando qualcosa brucia, semplicemente provoca ceneri e fumo.

Nelle caldaie ci sono diverse tipologie di combustibili, solidi o gassosi, che hanno delle reazioni chimiche naturali, ma che sono poi componenti fondamentali del fumo combusto. Esse tendono dunque a creare una grande quantità di anidride carbonica, polveri sottili, elementi tossici e gas reattivi. Elementi che sono comunque altamente inquinanti e come tali devono venire controllati.

In una Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro ci devono essere presenti delle analisi dei fumi che sono eseguiti nel rispetto dei parametri di legge. Tramite il controllo dei fumi è possibile capire immediatamente se una caldaia è a norma, quindi riesce a rispettare l’ambiente e a produrre una bassa quantità di anidride carbonica oppure se essa non è a norma.

Tali analisi sono eseguite durante la prima accensione, ma poi vengono ripetute nel corso degli anni per gli interventi di revisione o che sono chiamati di manutenzione.

Nel lavoro dei tecnici si nota che per il collaudo si deve fare un controllo sulla combustione. La fiamma deve bruciare in modo equilibrato tutto il combustibile che viene introdotto e la quantità dei fumi non deve avere colorazioni scure o sostare all’interno della camera di combustione per molto tempo.

Ricordatevi che le caldaie possono avere più di una “prima accensione”

Una curiosità sulle prime accensioni perché erroneamente si pensa che esse avvengano solo in fase di installazione, ma ne esistono molte altre. La caldaia che è utile solo ed esclusivamente per quanto riguarda per il riscaldamento, in estate viene spenta. La pausa estiva potrebbe essere logorante perché si sviluppano delle usure interne che sono una rapida progressione di ruggini oppure di ossidazioni.

Inoltre ci sono dei distacchi dei metalli che si sono arrugginiti. L’acqua che ristagna all’interno delle condutture rimane ferma e questo consente di avere del calcare che magari tende ad attaccarsi alle condutture oppure all’interno dei collegamenti idraulici.

Insomma ci sono dei problemi che sicuramente provocano dei malfunzionamenti se si riaccende la caldaia senza una manutenzione utile. Dunque è bene chiedere una manutenzione di pulizia o comunque un controllo che vada a riattivare interamente la caldaia.

Dopo l’intervento tecnico si ha una prima accensione che viene controllata al pari di un’installazione.

In seguito ad una riparazione o sostituzione di componenti guasti e malfunzionanti, la caldaia torna ad essere “nuova” per certi versi e come tale si parla di una prima accensione che deve riuscire a uniformare i “comportamenti” interni.

Quindi non è detto che la prima accensione sia una sola, cioè quella che riguarda esclusivamente l’installazione, ma ne seguono altre che interessano la vita intera della caldaia. Naturalmente però queste prime accensioni riguardano degli interventi connessi e il costo di tale lavoro rientra proprio all’interno dei lavori che erano stati richiesti per altri malfunzionamenti.

Abbiamo deciso di parlare perché la trovavano interessante come curiosità tecnica diretta proprio a queste strutture e che sono poi una maggiore conoscenza delle caldaie e degli impianti di riscaldamento generali.

Fiamma nella prima accensione caldaie, buona forma in base al combustibile usato

La fiamma pilota che dirige e decise quale sia la combustione nella caldaia è diverso. Il pellet, biomassa, il gas o il GPL, sono alcune delle forme che si trovano. Tuttavia ogni una di essa ha poi una fiamma diversa. Tale situazione la notiamo perfino nelle cucine a metano che poi passano all’alimentazione a gas, la fiamma prima era azzurrina e poi diventerà giallina con il GPL.

La stessa cosa capita all’interno delle caldaie. in una Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro si prende sempre in considerazione quale siano i combustibili delle caldaie e solo in seguito si analizza interamente la forma e colorazione della fiamma pilota.

Tutto questo riesce poi a garantire un controllo di combustione e a scoprire dei malfunzionamenti che sono talmente sensibili che non si riescono a scoprire nemmeno con dispositivi professionali.

Per esempio, la caldaia a pellet ha una colorazione della fiamma arancione tendente al rosso, quando però si ha una colorazione rossa eccessiva e la sua forma è quella di “lingue” di fuoco, allora la caldaia non respira e questo compromette il suo funzionamento.

L’ossigeno all’interno della caldaia a pellet è fondamentale perché è molto sensibile a tale elemento. Tramite l’aria interna la caldaia riesce a bruciare il legno che, essendo un combustibile solido contenuto nel pellet, ha dunque bisogno di una certa quantità di aria. Tuttavia è un fattore che si nota esclusivamente tramite la fiamma. Nella prima accensione esso è un fattore determinate.

Mentre nelle caldaie che sono a gas è normale che la fiammella sia piccola e azzurrina, ma dove c’è comunque un’identificazioni di eventuali problemi che riguardano sempre il passaggio di aria o il ricambio dei fumi.

Quando essa cambia la forma, si allunga o si schiaccia, allora non c’è un ricambio di aria interno. Se poi la colorazione cambia ci possono essere polveri che arrivano da fuori oppure un ritorno di fumi che si stanno nuovamente bruciando portando allo spegnimento della fiamma stessa.

Ecco perché si deve pensare a quello che comporta il lavoro di un tecnico che deve conoscere queste anomali o comunque sapere quale sia la qualità della fiamma o di tutte le anomalie che essa potrebbe avere. Cose che un privato difficilmente conosce poiché non assiste sempre e continuamente a delle installazioni caldaie e non effettua nemmeno dei corsi di aggiornamento.

Dicono di Noi

Mi sono trovata molto bene

Mi sono trovata molto bene

Silvia

Un ottimo servizio

Un ottimo servizio

Carlo

Dei veri professionisti

Dei veri professionisti

Luca

Richiedi un Preventivo

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Si legga l'informativa sulla privacy*
Privacy*

Prima Accensione Caldaie Beretta

Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro

Caldaie su Wikipedia: Una definizione dell'argomento data dalla famosa enciclopedia on line.

Assistenza Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Caldaie A Condensazione Beretta San Zenone al Lambro, Caldaie Assistenza Beretta San Zenone al Lambro, Caldaie Beretta Prezzi San Zenone al Lambro, Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Installazione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Manutenzione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Revisione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Riparazione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Sostituzione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Vendita Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Tecnico Caldaie Beretta San Zenone al Lambro, Sostituzione Caldaia Ecobonus San Zenone al Lambro, Sostituzione Caldaia Sconto In Fattura San Zenone al Lambro,

Prima Accensione Caldaie Beretta San Zenone al Lambro

9.4

Assistenza Caldaie Beretta

9.7/10

Caldaie A Condensazione Beretta

8.7/10

Caldaie Assistenza Beretta

9.1/10

Caldaie Beretta Prezzi

9.9/10

Caldaie Beretta

9.5/10

Pros

  • Esperienza
  • Professionalità
  • Prezzi Competitivi